Le Guardie della Regina suonano Game of Thrones

La Queen's Guard ama Game of Thrones: in aprile ne ha eseguito il main theme davanti alla Torre di Londra e prima ancora a Buckingham Palace di fronte a stupiti e divertiti turisti. Il riff di quattro note al violoncello è la firma di Ramin Djawadi per questo successo planetario; incredibile il numero di cover già dopo la prima puntata.

Un via vai di musica dallo spazio

Al mio pianoforte mancano più di 600 tasti. Se li avesse, il suono più grave potrebbe corrispondere a quello di un buco nero nella galassia di Perseo. Lo sappiamo dal telescopio orbitale Chandra che ha inviato immagini di increspature nel gas riconducibili a onde sonore del buco nero che «suona la più bassa nota dell'universo» (Andrew Fabian, Istituto di Astronomia, Cambridge).

Scarlatti e il robot

Il Frecciarossa parte da Torino alle 05.50 e poco prima ho appuntamento con otto ragazzi, tra Gen Z e Millennials, assonnati pianisti partecipanti al progetto Piano City Napoli, aprile 2019.

Bang, bang, musica per Tex

Cosa può legare Tex Willer a Fryderyk Chopin? Un filo sottilissimo, ma c’è. Chopin compare nel fumetto Sparate al pianista: nel saloon, un concertista assassino venuto dall’Europa suona un Notturno di Chopin meditando la fine di Tex.

Nôtre Dame, Emmanuel suonerà ancora

Emmanuel suona solo nelle occasioni importanti. È sopravvissuta alla Rivoluzione francese mentre le sue sorelle finivano trasformate in cannoni e ghigliottine. È la campana più antica di Nôtre Dame, pesa tredici tonnellate e dal 2013 completa la nuova dotazione, tutte campane con un nome proprio, come Marie in onore alla Vergine, e Benoit Joseph in omaggio a Papa Benedetto XVI. Suoneranno ancora, sì, lo speriamo tutti.

Videogame, la musica gioca

Un labirinto di scale, zombie e hunter, un pianoforte. Una porta segreta si apre solo suonando il Chiaro di luna di Beethoven. L’effetto della musica crea la magia. La scena è una sequenza del videogame Resident Evil.

La pipa di Bach

Molta musica di Johann Sebastian Bach ha visto la luce avvolta da ghirigori di fumo della sua amata pipa, alla quale ha dedicato un’Aria il cui testo ne ricorda caduta e ‘morte’: «la mia pipa… È fatta di terra e argilla, proprio come me… Cade, e in un batter d’occhio, si spezza. È simile anche il mio destino…» (BWV 515a)

Belfagor e le spezie

Belfagor è un arcidiavolo arrivato dagli Inferi per fare esperienze umane, matrimonio compreso. Il corteggiamento di tre sorelle comincia con un banchetto: una lista di succulente vivande alla quale Belfagor impone l’aggiunta delle spezie: pepe, senape, zafferano, il ‘diabolico’ che rende piccanti e afrodisiache le pietanze.