Il saggio e il calciatore

Oggi è una giornata caldissima, non si può fare movimenti e infatti un gruppo di maschi e femmine di 4 anni sono seduti all’ombra di un albero a parlare, anche io sono seduta vicino a loro e così vengo coinvolta nella discussione:

Il gioco del dottore

Un gruppo di maschi e femmine di 4 anni è nella casetta in giardino e li sento discutere animatamente, mi avvicino e Stefano vedendomi insorge: “Maestra, ma queste femmine non vogliono giocare al dottore!”.

I Santi

Siamo in procinto di organizzare una partita di calcio e, tutti riuniti si decidono i ruoli: attaccante, centrocampista, difesa, portiere.

Il soggiorno: il walkie talkie

Quest’anno ci viene l’idea di lasciare gli ex alunni ( 6/10 anni ) un po’ più liberi, così proponiamo loro di comporsi in piccoli gruppi e, forniti dei walkie talkie, andare da soli nel bosco e nei sentieri per raggiungere un luogo prefissato un paio di chilometri più avanti.

La paura

Come ogni anno organizziamo un soggiorno residenziale nelle montagne piemontesi e  prepariamo i bambini ad affrontarlo mettendo in conto, ansie, paure, entusiasmo.

Mosè e le acque

Siamo in classe e chiedo loro di andare a prepararsi per uscire. Enrico resta fermo, immobile, seduto con le gambe incrociate a fissare il vuoto.

Le notti e le ballerine

Alice (4 anni) questa mattina arriva sostenendo di avere delle cose importanti da dire; le chiediamo di aspettare fino a quando ci incontriamo, come di consuetudine, in gruppo ogni mattina.