Maestri


Un abbraccio musicale a nonni e nipoti

Condividi:

Che la musica classica vi piaccia o no, se cominciate a guardare questo video https://youtu.be/-R2CvMBhYPs, non smetterete di farlo.

Impossibile non farsi catturare dal duo nonno-nipote che ne è protagonista. In tv un famoso musicista dirige un’orchestra: nel video si sente la musica ma non si vede chi suona perché la telecamera inquadra invece un bimbo che da casa sua quel concerto guarda. Il primo è il grande direttore d’orchestra Zubin Mehta e il secondo è il suo nipotino di diciotto mesi. Mentre dallo schermo arrivano le note delle Danze polovesiane dal Principe Igor di Borodin, si vede il bimbo che completamente catturato dal nonno - e dalla musica - dirige anche lui e lasciatemi dire, a tratti lo fa come se la partitura la conoscesse. Non aggiungo altro perché ogni parola toglierebbe la poesia a questo incontro a distanza che la musica ha reso possibile e vicinissimo, come si confà a ogni duo nonno-nipote.

© Riproduzione riservata.
Condividi l'articolo con un tuo amico o sui social network:
Zafferano

Zafferano è un settimanale on line.

Se ti abboni ogni sabato riceverai Zafferano via mail.
L'abbonamento è gratuito (e lo sarà sempre).

In questo numero hanno scritto:

Tommy Cappellini (Lugano): lavora nella “cultura”, soffre di acufene, ama la foresta russa
Valeria De Bernardi (Torino): musicista, docente al Conservatorio, scrive di atmosfere musicali, meglio se speziate
Roberto Dolci (Boston): imprenditore digitale, follower di Seneca ed Ulisse, tifoso del Toro
Giovanni Maddalena (Termoli): filosofo del pragmatismo, della comunicazioni, delle libertà. E, ovviamente, granata
Barbara Nahmad (Milano): Artista e docente all'Accademia di Brera. Una vera milanese di origini sefardite
Riccardo Ruggeri (Lugano): scrittore, editore, tifoso di Tex Willer e del Toro