MicroCamei di giornata

29/11/21 Come ogni anno il Black Friday di Amazon e Soci non mi ha neppure sfiorato. L’amica contadina mi ha portato un cestino di patate, trombette, insalate...

Quando non sei più resiliente vattene, ma in punta di piedi

Quand’ero adolescente, come figlio e nipote di operai Fiat, sapevo che il mio destino era segnato: sarei stato un operaio Fiat, un privilegio. Poi, anni dopo, se meritevole, avrei potuto diventare “impiegato Fiat” (“travet” in piemontese). A parità di salario, non avrei più respirato gli odori degli olii esausti, dei trucioli di ferro del mio tornio, del sudore acido dei colleghi. Sarei stato...

I nomi e il management

Caro Ruggeri. Leggo sempre con molta attenzione le informazioni che ricevo e Le faccio ancora i complimenti. Sottopongo alla sua attenzione un documento interno della Commissione europea anche se credo che non sia sfuggito alla Sua attenzione. Si tratta di indicazioni per una comunicazione inclusiva ed " eguale". Viene di fatto...

MicroCamei di giornata

22/11/21 La linea Maginot della BNS svizzera a quota 1,05 verso l’Euro, è stata spazzata via (1,0448). Curioso che la moneta di 10 milioni di abitanti diventi moneta rifugio di... 

Poveri giovani della gen. Z, poco lavoro, malpagato, e pieni di debiti fatti dai boomers extralarge

Una quindicina di giorni fa, sulla prima pagina del Corriere del Ticino, un titolo: “Laureati pagati sempre meno”. A seguire, una riflessione di accademici e di politici locali, infine una sintesi del quotidiano a mo’ di domanda “Sforniamo troppi laureati rispetto alle necessità del mercato?”.

Due le mie fortune, come apòta non ho mai preso sul serio i leader al potere dagli anni Novanta in avanti (irrilevante la loro tipologia, sinistra, destra, centro). Se poi hai la fortuna di...

Lo sciopero della fame per il clima di Guillermo Fernandez

Da alcune settimane, ogni mattina alle 9, un quarantottenne di chiare origini spagnole, Guillermo Fernandez, di Friburgo, si presenta sulla Piazza Federale di Berna (qua è concentrato il Potere della Confederazione), si siede su una seggiola rossa, dando le spalle al Palazzo. Fa lo sciopero della fame, perché i potenti del mondo...

MicroCamei di giornata

13/11/21 Una raffinata conduttrice, due super direttori, un politico crociano, stesso linguaggio del corpo, ci hanno regalato un saggio di come il pugnale delle parole distrugga. Se il dubbio si fa...

Per difendermi dalla doppia pandemia, virale e psicologica, vivo negli interstizi

Quando una quindicina di anni fa decisi, ultrasettantenne, che avrei continuato a lavorare, però senza essere pagato, non capii che mi ero regalato una vecchiaia felice. Così come ottima fu la scelta di puntare a diventare giornalista, scrittore, editore, senza scopi di lucro e senza la pretesa che le mie idee fossero condivise, peggio, potessero rafforzare i pregiudizi dei...