"Zaf Journalism", un progetto editoriale corsaro

Da anni lavoro su due Progetti. Il primo, “editoriale” (“ZAF Journalism”) è qua sintetizzato. Il secondo, “agricolo” (“Il Cibo Onesto di ZAF”) sarà sintetizzato in un Cameo che uscirà il prossimo sabato.

Nel mondo editoriale-giornalistico c’è una domanda che tiene banco: “Nei Media la IA (intelligenza artificiale) sostituirà i giornalisti?” Chi è vissuto nel mondo dell’innovazione prodotto-mercato sa che la stessa può essere solo “cavalcata”, mai bloccata. L’idea di Elon Musk e altri di sospenderla per sei mesi, non è più praticabile: Pandora è uscita dallo scrigno.

I bimbi dei 4 anni tutti alla Galleria Sabauda

Galleria Sabauda, gruppo dei 4 anni. Siamo seduti davanti ad un quadro del Tintoretto che racconta un episodio della Bibbia riferito a Dio. Chiedono: “Maestra ma Dio lo possiamo vedere com’è fatto?” – “Credo ci sia un quadro dove Dio è dipinto, andiamo a cercarlo.”

Il mio vecchio frigorifero e il giovanotto con l'iPad

Il nostro frigorifero, di una marca un tempo prestigiosa, ha cominciato a produrre brina. Ho chiamato l’Assistenza, dopo tre giorni è arrivato un giovane tecnico. Gli ho fatto notare la produzione abnorme di brina: un tubicino metallico staccatosi dalla parete poteva essere il colpevole?

Storie di confine tra Lombardia e Canton Ticino

Nelle mie settimanali (inutili) riflessioni su come va il mondo dopo la pandemia, e dopo l’immersione in una guerra piena di morti, feriti, distruzioni, oggi parlo della Svizzera, il paese più ricco al mondo e uno dei due, forse tre, veramente democratici. E dire che era strutturalmente povero. Ricco lo è diventato lavorando duro e rimanendo coerente ai suoi valori di libertà e di pace. Purtroppo anche la Svizzera ora è...

A lezione dal banchiere svizzero per capire come va il mondo

I lettori più antichi conoscono il mio amico (di una vita) XY, il mitico banchiere svizzero dal quale ogni tanto, specie quando sono eccessivamente euforico, vado ad abbeverarmi: bastano un paio d’ore a pranzo con lui, in un Grotto del Mendrisiotto, con polenta e cacciagione, per farmi tornare con i piedi per terra. E’ la mia ChatGPT.

Il pallone gonfiato cinese

Chiedo venia. Preciso: chiedere venia è un modo colto di chiedere scusa che quelli delle ZTL, come me, convinti che loro non sbagliano mai - pardon, di più, di avere sempre ragione - usano quando, in certi rarissimi casi, fanno errori imperdonabili. Purtroppo, oggi è toccato a me: doppio errore, lo riconosco, per questo chiedo venia.