Anche i cyborg devono arrivare a fine mese

In America l’opinione pubblica sul Coronavirus sta cambiando rapidamente: nonostante gli Stati repubblicani siano ancora un pelo scettici  rispetto a quelli democratici, è bastato dire “siamo in guerra” per rifocalizzare le priorità di tutti.

Il grande gioco delle mascherine

Attenzione a come usiamo le parole. Non siamo, come dicono i politici e i media, in guerra contro il Virus Cinese, perché in guerra l’uomo è autorizzato a uccidere l’uomo, mentre in una pandemia l’uomo deve cercare di salvare l’uomo. E oggi siamo nel pieno di una pandemia, dove pochi uomini-donne, dei livelli medio bassi della società, tentano di salvare il maggior numero possibile di persone. Al contempo, poche persone della classe altissima stanno giocando una partita per la supremazia del mondo, come è sempre avvenuto dalla notte dei tempi. Mai come in questo caso bisogna tenere separati i “Buoni” dai “Cattivi”.